Vendicari

La riserva naturale di Vendicari si trova a sud di Siracusa, tra Noto e Pachino. E’ uno dei posti più belli in Sicilia per gli appassionati di bird-watching, ma non solo.

Al suo interno sono presenti, oltre ai pantani utilizzati dagli uccelli, attrazioni di vario tipo:

Spiagge incontaminate (la più bella e famosa è Calamosche)
Catacombe bizantine del 5° secolo d.C.
Un’antica tonnara restaurata con annessa torre normanna
Scavi archeologici dell’antica città greca dell’Eloro

Sono presenti 4 ingressi per la riserva, scegliete quello più opportuno in base ai vostri interessi:

Ingresso principale:per gli amanti del bird-watching, la tonnara e la spiaggia di Vendicari

Ingresso Calamosche: per la spiaggia

Ingresso Eloro: per gli scavi archeologici e la spiaggia

Ingresso Cittadella: per gli amanti del bird-watching, le catacombe bizantine e la spiaggia

La riserva è una zona umida costiera di alto valore biologico per la presenza di biotopi differenti: costa rocciosa, costa sabbiosa, macchia mediterranea, pantani (salmastri e d’acqua dolce), saline, garighe e aree coltivate.

La riserva è ricca di spiagge: a nord quella di Eloro, con accanto la spiaggia di Marianelli, Calamosche, la spiaggia di Vendicari (nei pressi della tonnara) e a sud la spiaggia di San Lorenzo.I pantani Piccolo, Grande, Roveto e i due minori (Sichilli e Scirbia, collegati al solo Roveto) sono separati l’uno dall’altro solo da poche decine di metri: essi rappresentano il fulcro della riserva.Tra i tre, solo il Pantano Piccolo non si prosciuga mai, neppure nei periodi di siccità, e ciò grazie alla presenza di sorgenti di acqua salmastra. Pantano Roveto è, invece, il più esteso (1,24 km²) e la foce che lo collega al mare è solitamente interrata.La profondità media dei tre pantani principali è di 30-40 cm, mentre la massima è di 1-2 m.